PRONTO ESTATE BLOG

Tropea tra chiese, vicoli e curiosità

Alla scoperta della Tropea storico-culturale

Santa Maria dell'isola - Tropea

Tropea, la perla del tirreno, vanta un patrimonio culturale e artistico unico: Chiese, palazzi e portali risalenti ad epoche storiche diverse (romana, bizantina, normanna) concentrate principalmente nel centro storico.

Oggi vi proponiamo un rapido viaggio nel centro storico di Tropea alla scoperta della città.

All’ingresso di Tropea, venendo da Capo Vaticano, la prima cosa che colpisce l’occhio del turista è la Chiesa dell’Annunziata, sul lato sinistro della strada principale.

Percorrendo via Libertà, l’occhio del visitatore curioso cade sulla Chiesa del SS. Rosario.

Una volta raggiunto Largo Villetta del Cannone si possono ammirare tanto La Chiesa di San Francesco e il Convento della Sanità, entrambi furono costruiti per i padri cappuccini grazie alla generosità di un gruppo di nobili tropeani.

Sempre dal Largo Villetta del Cannone è possibile vedere i resti del Bastione Vaticano, con annessa la Porta Vaticana alla quale si accedeva da un ponte levatoio.

Continuando verso il corso principale si incontrano una serie di Chiese particolarmente affascinanti:

  • Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo, usualmente denominata di S. Maria della Pietà;
  • Convento delle Clarisse, con annessa Chiesa di Santa Chiara;

Proseguendo verso Largo Galluppi, incontriamo dapprima la Chiesa del Gesù, usualmente nota come Chiesa dei Gesuiti, a seguire Palazzo Sant’Anna sede del comune. Dalla bellissima terrazza è possibile godere di uno spettacolo unico.

Raggiunto Largo Galluppi troviamo una chiesa sconsacrata e chiusa da tempo, la Chiesa di San Francesco d’Assisi con annessa Cappella di Santa Mergherita.

Proseguendo si incontrano portoni imponenti e particolari con maschere apotropaiche. Fino a raggiungere l’edificio di culto: la Cattedrale di Maria Santissima di Romania affiancata dal Museo Diocesano.

Ritornando sul corso principale e risalendo, l’occhio del visitatore attento noterà due chiese ad incastro: la Chiesa Santa Caterina e la Chiesa di San Giuseppe.

Risalendo il corso si raggiunge, infine, la Chiesa di San Michele Arcangelo, più conosciuta come Chiesa del Purgatorio.

 

CURIOSITA’: EDIFICIO DEL CORALLONE

L’edificio del Corallone è un ammasso di case sovrapposte una sull’altra direttamente sulla roccia (che si può ammirare da Largo Villetta del Cannone). Ha una leggenda popolare molto affascinante.

La leggenda narra che, durante la metà del 700, un gruppo di pescatori tropeani, a largo di capo vaticano dopo una mareggiata, pescò nelle proprie reti un grande ramo di corallo (a quel tempo materiale raro e pregiato). Sicchè questo gruppo di pescatori decise di venderlo a dei mercanti di Torre del Greco. Dal ricavato ciascun pescatore edificò una casa per la propria famiglia. Ma i figli e i successori decisero di sovrapporre un edificio l’uno sull’altro creando, anno dopo anno, questo miracolo architettonico che, nonostante i terremoti, continua a rimanere intatto. Proprio dalla sua forma deriva il nome di Corallone.

 

Condividi su
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Versione cartacea di PRONTO ESTATE
HAI UNA STRUTTURA E VUOI COMPARIRE QUI SU PRONTOESTATE? CONTATTA UN NOSTRO AGENTE