PRONTO ESTATE BLOG

Scilla, Chianalea e la magia del basso Tirreno

I borghi più belli del basso tirreno: Scilla e Chianalea

Scilla e Chianalea

E’ una delle città più belle d’Italia. Sita nel profondo Sud, dove la storia è il mito si fondono insieme per lasciare spazio alla magia.

Stiamo parlando di Scilla, una delle mete preferite per le gita fuori porta, per tutti i turisti che alloggiano a Capo Vaticano.

La storia del mostro Scilla, lascia posto alla bellissima costa, con l’antico castello. Quello che colpisce immediatamente è, infatti, la strano posizione della città che dall’alto scende verso il mare formando quasi una S.

Uno dei borghi più antichi di Scilla, il borgo dei pescatori, è Chianalea, dove la case sembrano adagiate direttamente sul mare.

La particolarità di Chianalea è dovuta alle viuzze che separano tra di loro le case, quasi fossero canali che scendono verso l’acqua.

Nelle viuzze di Chianalea si alternano anche fontane molto antiche (Fontana Ruffo, Fontana Tre canali, Il Canalello o Fontana di San Clemente) con Chiese, palazzi ed edifici di inestimabile valore storico e culturale.

Chianalea è soprannominata la “Venezia del Tirreno” per il suo fascino inimitabile. Il profumo del mare è intenso, gli scorci poetici.

Dalla spiaggia è possibile ammirare anche il bellissimo Castello Ruffo, che si erge maestoso su un’altura ma proteso verso il mare e l’orizzonte.

Immancabile poi l’appuntamento con il gusto: Scilla è nota anche per la pesca e la cucina del pesce spada, l’unico pesce che, secondo la tradizione, non temeva la mostruosità di Scilla (Scilla nella mitologia era una ninfa marina trasformata in mostro).

 

Condividi su
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Versione cartacea di PRONTO ESTATE
HAI UNA STRUTTURA E VUOI COMPARIRE QUI SU PRONTOESTATE? CONTATTA UN NOSTRO AGENTE